Ultima modifica: 16 Ottobre 2018

Utilizzo improprio dei cellulari a scuola (Circ. n. 15-2018/2019)

Divieto di utilizzo del cellulare a scuola.

Logo PonIstituto Comprensivo Statale di Azeglio
Via XX Settembre, 33 – 10010 Azeglio (TO)
Tel. 0125/72125-687523 – Fax 0125/727752
e-mail: toic894006@istruzione.it – toic894006@pec.istruzione.it – icazeglio@libero.it
www.icazeglio.gov.it

 

Azeglio, 11 ottobre 2018

Circolare interna n. 15
N. Prot. come da file di segnatura

Ai genitori/tutori degli alunni
Scuole secondarie di I grado

Oggetto: Utilizzo improprio dei cellulari a scuola.

Poiché occasionalmente si verificano episodi di utilizzo improprio dei telefoni cellulari a scuola, nonostante i divieti imposti dal regolamento di istituto, si chiede alle famiglie una collaborazione attiva nel controllo delle modalità con le quali i propri figli utilizzano tali strumenti di comunicazione.

Si ricorda che le disposizioni ministeriali in materia vietano l’utilizzo del cellulare durante le lezioni, configurando il mancato rispetto del divieto come un’infrazione grave e sanzionabile.

L’utilizzo del telefonino facilita la distrazione, il disturbo e la trasgressione delle più banali regole della convivenza sociale.

Una foto o un video ripresi a scuola e pubblicati sui media senza il consenso del soggetto ritratto, possono essere motivo di denuncia alle autorità e, se il soggetto è un minore, le conseguenze sono più severe e ricadono anche sui genitori.

Un gruppo su WhatsApp nel quale vengano usate espressioni offensive nei confronti di altre persone può esporre tutti i partecipanti a una causa per diffamazione con conseguenze legali non trascurabili.

Alcuni fatti di cronaca ci dimostrano come tali comportamenti sconfinino spesso in episodi di bullismo e violenza psicologica in cui i ragazzi diventano vittime o carnefici più o meno inconsapevoli.

Il regolamento di’Istituto stabilisce che non è consentito l’uso del telefono cellulare, invita le famiglie a collaborare in tal senso e prevede sanzioni rigorose per gli alunni che contravvengono al divieto. Gli eventuali provvedimenti disciplinari adottati hanno un peso nella valutazione del comportamento in sede di scrutinio intermedio e finale.

Vi sono ancora ragazzi che, disattendendo tali regole, tengono il cellulare acceso, inviano messaggi, scattano foto, effettuano riprese, che possono potenzialmente venire condivise sui social media. I docenti sono sempre attenti a rilevare le infrazioni, ma naturalmente non possono perquisire gli studenti né seguirli in ogni momento e in ogni luogo (ad esempio nei bagni).

Si chiede quindi ai genitori, nella condivisione di un comune progetto educativo, di sollecitare i propri figli al rispetto delle regole e di vigilare il più possibile sull’utilizzo dei social network e sulla natura di messaggi, immagini e video eventualmente condivisi attraverso tali piattaforme. Qualora, in base alla data e all’orario degli invii risulti che tali attività avvengono anche durante l’orario scolastico è opportuno che vengano tempestivamente avvisati i docenti e che si vieti di portare a scuola il cellulare.

Con la consapevolezza che solo con una forte e convinta alleanza educativa scuola-famiglia sia possibile favorire una crescita civile e culturale dei ragazzi e trasmettere loro i valori di responsabilità, appartenenza e rispetto verso il prossimo, si ringrazia per l’attenta collaborazione.

Cordiali saluti,

il dirigente scolastico
Prof. Guido Gastaldo

 

 




Link vai su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi